Questo blog nasce con l'intento di condividere con amici e non la passione per la cucina...ricette italiane ma non solo...

la ricerca del buono amalgamando i sapori della cucina italiana e straniera

domenica 16 febbraio 2014

Il mio cuore per San Valentino




Forse sono un po' in ritardo?
Direi di si' ma vi assicuro che il cuore e ' stato preparato, servito e gustato venerdi' sera da me e dai miei due grandi amori...Poi il tempo, le mille cose da fare e solo oggi mi sono decisa a pubblicare questa ricetta. Dolce perfetto per una bella serata anche in compagnia di amici: leggero e dal sapore ottimo...Vi devono pero' piacere la ricotta, la cioccolata e lo yoghurt greco:-)
Provatela e fatemi sapere!
Ciao e buon inizio di settimana!

Il mio cuore per San Valentino (dosi per 6 mini cuori):
100 gr miele di acacia
2 albumi
125 gr di ricotta
125 gr di yoghurt greco magro
cioccolato fondente al gusto di arancia ( a vostro piacimento)

In una terrina mescolare insieme il miele con gli albumi. Nel frattempo portare ad ebollizione una pentola con dell'acqua, abbassare la fiamma al minimo e appoggiando la terrina sull'acqua, montare gli albumi e il miele a neve ferma.
A parte mescolare insieme la ricotta con lo yoghurt e il cioccolato tagliato grossolanamente a scaglie.
Incorporare delicatamente gli albumi montati a neve mescolando dal basso verso l'alto.
Rivestire uno stampo con della pellicola e riempirlo con la mousse ottenuta. Livellare la superficie e riporre in freezer per almeno 8 ore.
Un'oretta prima di servire il dolce, toglierlo dal freezer e impiattarlo aiutandosi con la pellicola. Lasciare il dolce in frigo fino al momento di servire!


domenica 9 febbraio 2014

Nuova versione delle mie brioches: Brioches al Kamut e malto d'orzo




Non e' la prima volta che pubblico una ricetta per fare le brioche ma dopo tanti tentativi credo di aver trovato la combinazione ideale. 
Ogni ricetta presa o inventata va sperimentata e  provata e ripovata: un po' come un esperimento scientifico. Riuscire ad ottenere il massimo fin da subito e' possibile, ma credo che ci si possa sempre e comunque migliorare.
Questa volta credo di aver raggiunto la combinazione giusta per il palato della mia famiglia. La scelta della farina di Kamut al posto della 00, ende queste bioche ancora piu' soffici. Il malto da loro quel tocco in piu'.
Se optate per il ripieno al miele abbondate pure perche' altenativamente rischiate di non iuscire ad assaporarlo al meglio!

Brioches per la colazione (dosi per 14 croissant):


200 gr di farina manitoba

250gr di farinadi kamut

1 uovo

230 ml di latte

80 g di zucchero

7g di lievito di birra liofilizzato secco

60 g di margarina (o burro)

1 cucchiaio di malto d'orzo

1 pizzico di sale

marmellata di fragole, miele, nutella



Impastare in una planetaria l’uovo, il latte, lo zucchero, il lievito e il malto. Successivamente aggiungere le farine setacciata.

Alla fine aggungere la margarina o il burro. L'impasto dovra’ risultare leggermente appiccicoso, liscio ed omogeneo. Lasciar lievitare l’impasto per un paio di ore.

Una volta raddoppiato, prendere l’impasto e stenderlo in uno strato sottile. Con l'aiuto di un coppa pasta a forma di triangolo per brioche ritagliare 14 triangoli.Farcire ogni triangolo con il vostro ripieno preferito e arrotolare i triangoli su se stessia dalla base alla punta chiudendo bene le estemita'.

 Appoggiare i croissant su di una teglia da forno rivestita di carta da forno. 
Infornare a forno gia’ caldo (180C) per 12 minuti circa.

I

martedì 31 dicembre 2013

Una doppia ricetta sfiziosa per un antipasto stellare e un augurio speciale: Buon 2014 a tutti!!!









Ci siamo, mancano poche ore e anche questo anno scivolera' via lasciando la strada libera a un nuovo inizio ancora piu' frizzante!
Sono dell'idea che ogni anno sia caratterizzato da eventi specifici che ci vedono messi alla prova o che ci vedono fare salti di gioia, quindi, saluto questo 2013 con un grazie per quello che mi ha portato e gli tiro un po' le orecchie per avermi fatto venire i sudori freddi in alcune situazioni, ripagandomi poi con un regalo meraviglioso!!!
Auguro a tutti voi di poter vivere al meglio l'anno che verra' e mando a tutti un grosso abbraccio!!!

Salmone affumicato homemade (dosi per 6 persone):
800 gr di filetto di salmone
aneto in barattolo
sale grosso
zucchero di canna

Congelare il filetto di salmone per almeno 24h.
Scongelarlo per altrettante ore.
Massaggiare il filetto con l'aneto e disporre il tutto in una pirofila di vetro. Ricoprire il salmone con 2/3 di sale grosso e 1/3 di zucchero di canna.
Mettere il tutto in frigo per 24-30h.
Lavare il samone sotto l'acqua corrente per eliminare completamente lo zucchero e il sale e affettare trasversalmente. servire con olio EVO e limone!

Taralli homemade:

500 gr di farina 00
1 bicchiere di olio EVO
1/2 bicchiere di vino bianco
2 pizzichi di sale
1/2 bustina di lievito PANE ANGELI per torte salate/piadine

Impastare a velocita' media tutti gli ingredienti in un robot da cucina.
Bisogna ottenere una pasta morbida e leggermente appiccicosa. Se vedete che all'inizio l'impasto non vi sta insieme, aggiungete un po' di vino bianco.
Lasciar riposare per circa 30 minuti.
Con l'aiuto delle mani formare tanti piccoli taralli e disporli su di un canovaccio.
Mettere a bollire in una pentola dell'acqua con 1 cucchiaino di sale grosso e un goccio di olio EVO.
Una volta arrivata ad ebollizione, immergervi una  decina di taralli per volta (N.B: non bisogna esagerare con il numero di taralli per evitare che si appiccichino tra di loro).
Una volta venuto a galla, scolarli e lasciarli asciugare sul canovaccio dalle 6 alle 12 ore.
Infornarli, a forno gia' caldo (225C),per circa 20-25 minuti. E' importante controllare i taralli dopo 20 minuti per evirare che si brucino. Piu' piccoli sono i taralli, minore e' il tempo di cottura!!!

Ancora tantissimi auguri e a risentirci nel 2014!!!

giovedì 5 dicembre 2013

il pane in cassetta piu' morbido che ci sia






Ciao a tutti...oggi e' il 5 di dicembre e il tanto atteso natale si sta avvicinado.
Calendario d'avvento, San Nicolo', Santa Lucia, la scelta dei piatti per la cena: insomma e' tutto un gran da fare un un'escalation di emozioni!
La ricetta di oggi? Un pane in cassetta strepitosamente morbido scoperto un po' di tempo fa curiosando qua e la'! Voi la conoscevate il metodo Tang Zhong?? Io no, assolutamente mai sentito nominare. Ebbene questo pane si realizza con questo sistema tanto complicato nel nome ma molto facile nella sua preparazione. Ai normali ingredienti a temperatura ambiente bisogna aggiungere una cremina calda a base di acqua e farina che prende il nome di  water roux.
Questo pane si mantiene perfettamente per 3/4 giorni. Perfetto sia per il dolce che per il salato.
Ma veniamo alla ricetta, che credo sia la cosa piu' importante!
Buona serata a tutti!!!

Pane in cassetta morbidissimo:

200 gr farina manitoba
300 gr farina 00
200 ml di latte
150 gr di water rux( 40 gr di farina+200 gr di acqua)
50 gr di olio di semi
2 cucchiai di zucchero
5 gr di sale
1 bustina di lievito di birra disidratato

Preparare l'impasto mescolando insieme le farine con tutti gli altri ingredienti secchi. Aggiungere poi il latte nel quale avrete sciolto il lievito e l'olio.
Preparare il water roux mescolando a fuoco medio, in una piccola casseruola, la farina e l'acqua. Mescolare fino alla formazione di una cremina simile alla besciamella. Una volta pronta trasferire 150 gr nel resto dell'impasto e impastare a lungo fino ad ottenere una pasta morbida, elastica e non  appiccicosa.
Lasciar riposare l'impasto un'ora a temperatura ambiente.
Prendere un foglio di carta da forno e stendere la pasta in un rettangolo abbastanza sottile. Arrotolarlo su se stesso e adagiare il tutto in uno stampo da plum cake. Lasciar  lievitare per un'ora e mezza e poi infornare a 225C per 22 minuti.
Una volta pronto, sfornarlo e spennellarlo con un po' di olio.
Buon appetito!!!

martedì 26 novembre 2013

La mia torta di mele con Joghurt e nocciole









Buona sera a tutti....
come state?
Io continuo a crescere di pancia...tra poco non riusciro' piu' ad entrare dalle porte...;-)
No scherzo, anche se la pancia si vede e passo molto tempo ad accarezzarla. Ancora non riesco a percepire dei movimenti, ma so che e' li' e che a breve iniziero' sentire il cucciolino/a che mi porto dentro!!Il mio cucciolone di 4 anni e' felicissimo e ogni giorno mi da i bacini e saluta la sua "fratellina"...
Vi lascio con questa torta che a me piace tanto ma che per motivi famigliari faccio di rado. Mio marito non ama le torte con la frutta e cosi' cerco di accontentare i suoi gusti anche se a volte mi tolgo qualche sfizio!!!

La mia torta di mele e yoghurt:

  • 125 g di farina di Kamut
  • 125 g di farina di farro
  • 50 g di olio di semi
  • 40 gr di latte
  • 125 g di yogurt bianco
  • 50 g di nocciole tritate
  • 2 uova
  • 1 bustina di lievito
  • 1 limone non trattato
  • 4 mele
  • zucchero di canna
In una planetaria mescolare le nocciole tritate, lo zucchero e la scorza di limone grattuggiata.
Aggiungere  le uova, l'olio, il latte e lo yoghurt.  Mescolare brevemente.
Azionare la frusta e sbattere il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo.
In ultimo aggiungere, continuando a mescolare, la farina, il lievito e un pizzico di sale.
Il composto dovra' risultare omogeneo.
Sbucciare e tagliare le mele a fette non troppo sottili.
Foderare la teglia con carta forno, versare il composto e decorare con la mela a fette.
Spolverizzare il tutto con dello zucchero di canna.
Cuocere nel forno caldo  a 180 ° C per circa 35 minuti.

lunedì 18 novembre 2013

The magic bread



La nostra cara Araba felice...sempre se ne esce con ricette sfiziose e di facile realizzazione...
Quando ho visto questa non ho resistito. Il risultato e' molto simile a quello del pane arabo ma con il vantaggio che si cuoce piu' facilmente. Rispetto al pane arabo e' un po' piu' compatto ma questo non e' sufficente per non divorarne subito grandi quantita'!!!
Provare per credere!!!( la ricetta e' perfettamente uguale all'originale)

MAGIC BREAD DOUGH( per 8 pezzi)  
  • 250 gr di farina Manitoba
  • 250 gr di farina 00 
  • 325 g di acqua tiepida
  • un cucchiaino e mezzo di sale
  • un cucchiaino di lievito di birra disidratato (oppure 15g di quello fresco)
  • un cucchiaio di olio extravergine d'oliva


Mischiare le due farine (o la farina, nel mio caso) in una ciotola con il sale e il lievito di birra mescolandoli.
Aggiungere l'olio e l'acqua tiepida mescolando con le dita, quindi appena il tutto sta insieme versarlo sul piano da lavoro leggermente infarinato e impastare per almeno cinque/dieci minuti, finchè liscio.
L'impasto è molle, resistete ad aggiungere farina, diventerà meno appiccicoso man mano che lo impastate.
In alternativa potete far fare tutto il lavoro all'impastatrice, se l'avete.
Ungere leggermente il panetto ottenuto e metterlo a lievitare in una ciotola coperta con un panno da cucina finchè raddoppia di volume, tra una e due ore a seconda della temperatura ambiente.
Riprenderlo quindi, sgonfiarlo e dividerlo in otto pezzi.
Stendere ciascuno in cerchi di circa 3mm di spessore, e lasciarli riposare coperti per cinque minuti.
Scaldare una padella a fondo spesso finchè ben calda e cuocere i pani uno alla volta per due minuti, più o meno su un lato, finchè appariranno delle bolle in superficie.

sabato 9 novembre 2013

Crostata di Kamut e Farro con crema di mandore e nocciole







 Buona sera a tutte!
Rieccomi dopo un po' di tempo passato a cucinare e in contemporanea a contrastare le nausee che non mi hanno ancora del tutto abbandonata ma che per lo meno sono calate! Nausee??Perche'???
Sono in dolce attesa del mio secondo cucciolo/cucciola e contrariamente a suo fratello Federico, mi sta facendo vedere i cosidetti sorci verdi!
Questa torta l'ho fatta qualche settimana fa dopo l'ennesima richiesta di mio marito di una torta alla crema...risultato eccellente!
Il pesto, se ne fate un po' di piu', lo potete anche usare come base per piatti salati...



 Crostata Morbida di Farro e Kamut con crema alla mandorla e nocciola:


  • 125 gr di zucchero 
  • 1 uovo 
  • 75 gr di olio di semi
  • 75 gr di yogurt magro ai cereali
  • 150 gr di farina di kamut
  • 150 gr di farina di farro
  • ½ bustina di lievito per dolci 
  • sale 
Per la crema:
  • 25 gr di mandorle
  • 25 gr di nocciole
  • 250 gr di ricotta
  • 100 gr di zucchero
Preparazione del pesto di mandorle e nocciole:
Scaldare una padella antiaderente  su fiamma media. Una volta calda, aggiungere le nocciole e le mandorle e farle abbrustolire per bene muovendo di tanto in tanto la padella.
Mettere la frutta secca in un tritatutto-omogenizzatore e iniziare a tritare a velocita' media . Inizialmente le mandorle e le nocciole verranno tirtate finemente. NON BISOGNERA' FERMARSI QUI, ma procedere fino a quando da trito non si si trasformera' in una crema oleosa.
A questo punto il vostro pesto sara' pronto.

Preparazione della crema:
Mescolare energicamente il pesto cosi' ottenuto con la ricotta e lo zucchero fino ad ottenre una crema soffice .

Preparazione della base della crostata:
Mescolare lo zucchero con l'uovo, poi aggiungere l'olio,  lo yogurt, la farina, il lievito, il sale e impastare bene.Tenere da parte un pezzettino di impasto e stendere il resto con il matterello sopra alla carta forno già di misura per la tortiera.Sistemare questa base stesa sulla tortiera e farcirla con la crema di mandorle e nocciole. Con la pasta frolla rimasta preparare delle striscioline sottilissime per creare il reticolato della crostata o le decorazioni che piu' vi piacciono!
Cuocere in forno per 30-35 minuti a 180 gradi.